Quando una rapa può essere la soluzione al nervosismo...


Ci sono giorni in cui vorresti spaccare tutto, in cui ti viene voglia di urlare e di mollare tutto e tutti per fuggire nel paese dei tuoi sogni. Che nel mio caso non è un'isola tropicale deserta, ma il Marocco o l'India...o la Cina e il Giappone...insomma, dovunque, basta che ci sia sempre da imparare e conoscere.

Insomma, in quei giorni, oltre che nello studio, mi rifugio in cucina e nel mio altro mondo parallelo.  Mentre cucino viaggio e sogno, mi faccio guidare dai profumi e dai sapori, da tutte quelle sensazioni che un ingrediente può darti. 
Così mi faccio cullare, chiudo gli occhi, entro nel mio mondo...mi rilasso. Mischio ingredienti nel dedalo dei  pensieri, mischio spezie con carne, creme e salse, latte con farina, uova con zucchero... 
Voglio fare un dolce. Cosa ho nella credenza? Lo zucchero c'è, la farina anche (ma devo ricomprarla, sta per finire), le spezie non mancano mai...e in frigo? Ho le rape rosse dell'orto di Penghi... Apro gli occhi.
Sì, farò un dolce con le rape rosse!

Et voilà!

Tortine con rape rosse

Ingredienti:
  • 4 rape rosse piccole (o due grandi)
  • 200 gr di farina manitoba
  • 170 gr di zucchero di canna muscovado o mascobado
  • 80-100 ml di olio di semi di girasole 
  • 3 uova
  • cannella in polvere (dipende da quanto vi piace...a me tanto!!)
  • un pizzico di noce moscata
  • 2 cucchiaini di lievito per dolci
  • una manciata di semi di lino
  • una manciata di semi di girasole
Grattugiare le rape rosse grossolanamente e asciugarle con della carta da cucina. In una ciotola setacciare la farina con il lievito, la cannella e la noce moscata. Aggiungere anche i semi di lino e di girasole.
Sistemare nel mixer l'olio, i tuorli e lo zucchero e far andare alla massima velocità per qualche minuto. Aggiungere anche le rape e mixare per qualche istante fino ad ottenere un colore omogeneo.
Unire il composto di rape a quello di farina e mescolare con cura. Montare i tuorli a neve fermissima e unirli delicatamente al composto.
Imburrare e infarinare 8-10 stampini e versarci il composto.



Cuocere in forno già caldo a 180° C per circa 30 minuti. Sfornare e lasciar intiepidire.
Su alcuni ho messo una glassa al cioccolato bianco, colorata con qualche goccia dell'acqua delle rape rosse e semi di papavero...ecchevelodicoafà? Buonissime anche così!!!


Con questa ricetta partecipo al contest di Federica:






15 Forchette :

  1. un buon inizio settimana è certamente dato da questo particolare ed insolito dolce! Per fortuna la nostra passione ci fa volare e vivere in un mondo certamente più semplice.
    baci
    terry

    RispondiElimina
  2. Stupende! Ma chi avrebbe mai pensato ad utilizzare le rape rosse per un dolce??bravissima!

    RispondiElimina
  3. Che meraviglia!!!!! Ricetta davvero originale!!! Baci

    RispondiElimina
  4. come di dice: cavare sangue dalle rape... utilizzarle in un dolce non mi sarebbe mai venuto in mente, anche perché in casa mia mi sa che non sono mai entrate asd

    UP!!

    RispondiElimina
  5. L'umore del tuo post di oggi sembra in perfetta sintonia con il mio. Ci chiudiamo insieme in cucina a preparare magari ancora una volta queste tortine? Siamo in linea anche con l'abbondanza di cannella e mi incuriosiscono da matti con la rapa rossa ^_^ Grazie per questa originalissima ricetta, un bacione e buona settimana

    RispondiElimina
  6. Le rape rosse non le ho mai utilizzate.

    Un bacione cara e buona giornata!

    RispondiElimina
  7. che meraviglia!! questa è da provarE!!

    RispondiElimina
  8. Che bonta!Anch'io viaggio nella mia cucina!E un modo perfetto per rilassarmi!Un bacione,carina!

    RispondiElimina
  9. Capisco cosa vuoi dire. No, non per lo spaccare tutto che ho paura di rompere i miei piatti e le mie pentole :-DDD piuttosto la voglia di prendere la valigia e andare. Da sola però.
    Ok ma.... la mia pirofila preferita? e il wok? accidenti la tajine ... no forse resto qua e cucino :-DDD

    RispondiElimina
  10. Sono deliziosi questi dolcetti, assolutamente da provare.
    Ciao Daniela.

    RispondiElimina
  11. In alcuni casi fare dolci è terapeutico, soprattutto trovare abbinamenti nuovi e originali come in questo caso! delizia! :)

    RispondiElimina
  12. L'insolita rapa.....ma guarda cosa sei stata capace di inventarti....complimenti e auguri di una serena Pasqua!!!

    RispondiElimina
  13. La rapa nei dolci è una bella scoperta per me ed effettivamente funziona alla grande :) Passa a trovarmi sul blog, c'è una sorpresa per te ;)

    RispondiElimina
  14. Ciao! ho trovato il tuo blog e... questa stupenda ricetta!!!!!!! voglio assolutamente provarla, con la rapa rossa mi intriga!!!!!!!! bacioni a presto, Francy

    RispondiElimina

Stampa Ricetta

 

Anno Giubilare 2015-2016

Anno Giubilare 2015-2016
50 e non sentirle...

Informativa cookie

Ho partecipato a LSDM

Ho partecipato a LSDM
2016