Toc toc! Chi è? Sono il lupo mangia frutta!!


Scommetto che non sono l'unica che da bambina giocava al lupo mangia frutta. 
Mi piaceva da morire come gioco! Mio cugino, quello più grande, e mia sorella sceglievano sempre la frutta più strana...di conseguenza noi piccoli facevamo sempre il lupo. Ma le risate che ci facevamo erano genuine!
Andare ogni domenica nella casa di campagna di nonna era sempre una festa, almeno per noi bambini. Prendere in giro nonna spatasciona, chiamata anche "svuiii paaa!" perché quando ci metteva la macedonia nel bicchiere era più la frutta che cadeva che quella che andava dentro, nonno e le sue manie dell'ordine, fare i giochi più strani e distruggere i fiori del giardino per creare dei profumi che in realtà poi puzzavano...
Il divertimento però non finiva qui, in campagna si lavora! Quindi tutti a raccogliere la frutta di stagione!
Bellissimi ricordi...
Vi lascio subito a questa ricettuzza, una focaccia dolce e profumata, croccante fuori e morbidissima dentro!

Focaccia dolce con pesche e menta


Ingredienti:
  • 350 gr di farina manitoba
  • 175 ml di acqua tiepida
  • 60 gr di zucchero
  • 3 cucchiai d'olio extravergine d'oliva 
  • 1 pizzico di sale
  • mezza bustina di lievito di birra
  • 2 pesche
  • 3 cucchiaini circa di zucchero di canna
  • qualche fogliolina di menta


In una ciotolina mettere l'acqua con un cucchiaino di zucchero e il lievito, mescolare e lasciarlo riposare per qualche minuto. 
In un'altra versare un cucchiaio d'olio circa, un goccio d'acqua e le foglioline di menta spezzettate.
Nella spianatoia fare una fontana con la farina, aggiungere il pizzico di sale e 2 cucchiai di olio extravergine d'oliva. Quando l'acqua ha fatto la schiuma incominciare a mescolarla piano piano con la farina, fino ad ottenere un impasto morbido, elastico e leggermente "appiccicoso". Comprirlo con un canovaccio umido e lasciarlo lievitare in luogo caldo e asciutto per un'oretta.
Riprendere l'impasto e lavorarlo con i 60 gr di zucchero. Ricoprire con il canovaccio e lasciar nuovamente lievitare.
Quando si è raggiunto il doppio del volume stendere l'impasto su una teglia da forno leggermente unta (oppure ricoperta di carta da forno). Lavare e tagliare la pesca a spicchietti e disporla sulla focaccia premendo leggermente. Con l'aiuto di un pennello da cucina oliare focaccia e pesche con "l'emulsione" preparata precedentemente e cospargere con lo zucchero di canna.
Infornare in forno già caldo a 200°C per 30 minuti circa o fino a quando non risulta bella dorata.



 Con questa ricetta partecipo al contest di Fabiola e di Diario della Mia Cucina in collaborazione con Villa D'este:



43 Forchette :

  1. Anch'io facevo i profumi co i fiori...questa focaccia deve essere buonissima

    RispondiElimina
  2. Una serie di domande: 1) Serve proprio la farina manitoba - in altre parole, la farina più forte di glutine che trovo? 2) Come mai aggiungi lo zucchero alla seconda impastata? Si può fare dalla prima o compromette qualcosa? La mia discutibile teoria è che si distribuisce meglio se viene aggiunto assieme all'acqua, ma sugli impasti da forno sono un principiante... 3) Ottima da sé, ma che ci serviresti per imporcellarla un po'? Gelato? Crema inglese? Panna? Zabaione?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, non è d'obbligo la manitoba! Ma lo chiedi perché non la trovi o perché "non ti piace"?! Dovrebbe costare anche di meno da te...
      Comunque va benissimo anche una "O", la "00" ha ancora meno glutine ma in mancanza di altro panifico anche con questa e viene tutto benissimo lo stesso! :)
      Il motivo dell'aggiunta dello zucchero al secondo impasto è semplice...non lo so! Meglio, all'inizio volevo fare un impasto "normale" per focaccia, metterci sempre le pesche ma farla salata, abbinarci qualche formaggio e così via...poi mentre lievitava non ho voluto azzardare, sono dai miei e Mangusta è un po' rompi... :))
      Però ti dirò...è venuta ancora più morbida di quando metto lo zucchero all'inizio. Sarà anche il caldo che permette al lievito di lavorare di più, ma così soffice una focaccia non l'avevo mai fatta! Ssssopropriosoddisfatta!!
      Per la terza domanda: non sono proprio amante dei dolci...mi stomaca dopo un po'...quindi per me niente imporcellate! :D

      Elimina
    2. Qui la classificazione delle farine è differente dalla nostra: i gradi sono bread, all-purpose e baking. A quanto ne so, il valore del glutine è leggermente diverso: per ottenere una 00, devo mescolare un po' di baking alla all-purpose; a sua volta, con la all-purpose da sola ottengo una 00 rinforzata con un 30% di manitoba (conosco poco la 0 e in generale sono un po' una schiappa con gli impasti, quindi non saprei dire se magari fra all-purpose e 0 c'è corrispondenza perfetta). Credo che la bread (che è la più forte) non arrivi al grado di forza della manitoba, apposta chiedevo!

      Elimina
    3. Allora mi sono un po' informata, la High gluten flour è molto simile alla Manitoba, ma forse a quanto ho capito è difficile da trovare. La bread credo vada bene per questo impasto, altrimenti la All purpose flour che è adatta per le lievitazioni veloci e per le focacce.
      Comunque sapere che la Manitoba viene prodotta in America e non trovarne una simile dove viene creata mi sembra stranissimo?? Ma viene tutta esportata???
      Se leggi il commento di Federica qui in basso spiega meglio di me lo zucchero nella seconda lievitazione e il motivo della sofficità... :)

      Elimina
  3. Io non ho mai giocato al lupo mangia frutta.. :(( però facevo i profumi puzzolenti con i fiori!!! Senti, ma adesso che vengo giochiamo, così mi insegni a me e a Lolo? del resto lui si nutrirebbe quasi solo di frutta e...ci fai trovare pure questa splendida focaccia?
    son sicura che direbbe mmmm bon mmm bon con la linguina da fuori.
    baciotti.

    RispondiElimina
  4. Ahahah! I profumi puzzolenti!! Noi eravamo in sette...e meno male che di fiori ce ne erano tanti, perché altrimenti avremmo distrutto il giardino...mica ci accontentavamo dei fiori di campo...non profumavano abbastanza!! :D
    Certo che vi insegno a giocare al lupo mangia frutta!! Lolino imparerà subito subito...mamma mia quant'è bono!! Me lo immagino con la linguetta di fuori... *___*

    RispondiElimina
  5. Al lupo mangiafrutta non ho mai giocato da piccina però potrei giocare al Calimero-mangiafocaccia :D! Profuma proprio di dolce coccola ed è anche bellissima. Io ne approfitto e ti scopiazzo la ricetta ^_^ Un bacione, buoan giornata

    P.S. credo che l’ultrasofficità della focaccia sia stato merito della doppia lievitazione e anche dell’inserimento dello zucchero nel secondo step. In generale lo zucchero entra in competizione con il glutine, sottraendogli acqua, per cui è sempre meglio inserirlo verso fine impasto. Scusa se mi sono permessa!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahha! Bello il calimero mangiafocaccia!!! :D
      Fai pure, scopiazza!! Ne sarei felicissima!
      Perché chiedi scusa...anzi!! Grazie mille per la spiegazione! Ora so il motivo della sofficità!! :D

      Elimina
  6. Io gioco al lupo mangia frutta con bimba e questa focaccia è davvero invitante :9 E' bello raccogliere la frutta fresca e trasformarla in delizie come questa :) Noi lo abbiamo fatto con le ciliegie. Mi piace il tuffo nei ricordi e le foto sono davvero ben fatte, complimenti!! Brava!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie carissima!!!
      Una delle mie passioni...le ciliegie!!! ne ho mangiate 3 chili da sola in due giorni... :P

      Elimina
  7. Complimenti non solo per questa delizia irresistibile ma anche per queste splendide foto!Il tuo food styling e molto elegante e bello!BACIONI!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie!! Stranamente le foto questa volta mi sono uscite bene... :)

      Elimina
  8. com è bello questo dolce!!!e chissà che bontà...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buono buono, dolce al punto giusto secondo i miei gusti! :)

      Elimina
  9. io non ho mai giocato ma mia figlia gioca sempre con le sue amichette! questo dolce è davvero eccezionale!baci!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ehhehe! Il lupo mangiafrutta è un bellissimo gioco...semplice ma ci si diverte tanto!

      Elimina
  10. io ci giocavo al lupo mangiafrutta!!! eccome se ci giocavo!!!!! :O)
    la tua torta mi garba un monte!
    e mia nonna le pesche le metteva nel bicchiere col vino.... eheh... che ricordi....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahah! Anche la mia...senza fare distinzioni d'età...a tutti metteva il vino! XD

      Elimina
  11. In campagna si lavora sempre ma si fanno cose divertenti nella maggior parte dei casi.

    Bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Verissimo!! Quanto vorrei avere una casa tutta mia in campagna!!

      Elimina
  12. d'inverno non ci vado troppo d'accordo, ma d'estate la freutta mi disseta, mi idrata e ne mangio tantissima.
    buon weekend

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io vado molto a periodi...periodo mele in cui non mangio le pere e viceversa...ma d'estate non ne posso fare a meno e la mangio tutta indistintamente! BBBonaaaa!! :))

      Elimina
  13. Io non giocavo al lupo mangiafrutta ma la *rubavo* direttamente dagli alberi della casa di campagna.
    Credo di avere fatto decine di indigestioni di ciliege (senza pensare a quanta *carne* mangiavo, visto che, per far prima le mangiavo senza controllare...).
    Ora sono grande (NON vecchia, GRANDE) e mangio ancora la frutta molto volentieri.
    Questa focaccia è sicuramente da provare, io sono di solito allergica alle pesche crude ma a quelle cotte ... no:-) che chiulo!
    Nora

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahahah! Anche io ho mangiato tantissima "carne" inconsapevolmente....e quando me ne accorgevo e dicevo "che schifoooo!!" mio padre mi ripeteva sempre "triste quel corpo che entra in un altro corpo"...
      Nun fa na piega (come si dice a Roma) il ragionamento! :PP

      Elimina
  14. ciao quante cose buone sul tuo blog anche a quest'ora mi hai fatto venire fame :-) da oggi hai una fans in più se ti va vienimi a trovare ciao rosa.kreattiva

    RispondiElimina
  15. Il lupo mangiafrutto l'ho imparato da mia figlia , quando frequentava l'asilo, ne abbiamo fatto una versione "da viaggio" e ci siamo divertite moltissimo!!
    La tua torta è bellissima e sarà, sicuramente, buonissima!

    Sa di estate e di merende all'aperto.

    buon we

    loredana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Belli i giochi da viaggio!! Mia madre li preferiva alle canzoni...avere tre figli abbastanza stonati che urlano per due ore non è il massimo! XD
      Buonissimo weekend anche a te! ;)

      Elimina
  16. Oh mamma, il lupo mangia frutta!!!! Me ne ero scordata, è vero!!!! Ci giocavo anch'io!!!! E piaceva anche a me da morire, insieme a "Un, due, tre, stella!" e alle "Belle statuine"! Che bei tempi...beata innocenza! Splendida la tua torta, come la foto! Complimenti cara e buona domenica x domani...

    RispondiElimina
  17. toc toc.... e che frutta vuoiiiiiiiiiiiiiiiiiiii ahahaha quante volte ho giocato a questo giochino!!! ^_^ mi piace il tuo blog sai! mi unisco molto volentieri cosi non mi perdo le tue delizie!

    io e Fabiola ti ringraziamo per la tua partecipazione!! stiamo aggiornando la lista.. torniamo in settimana per valutare le ricette di tutti e lunedi il verdetto! intanto in bocca al lupo!! Debora e Fabiola


    ps: rubo la ricetta perchè voglio provarla

    RispondiElimina
  18. grazie di cuore, è bellissima.

    RispondiElimina
  19. Le mie figlie adorano il gioco del lupo mangiafrutta....e inventano anche frutta che non esiste mascolando i nomi!! La tua focaccia profuma di buono!Mi segno la ricetta,baci e buona giornata!

    RispondiElimina
  20. meno male che la mia dieta volge al termine, me la segno, voglio farla presto! un bacione...

    RispondiElimina
  21. complimenti per la focaccia e per le foto!:-) sembra davvero deliziosa:-)

    RispondiElimina
  22. Sono arrivata fin qui perchè ho appena visto la tua splendida focaccia partecipare e vincere il contest di passion fruit e devo dire che è meravigliosa e molto invitante. Complimenti vivissimi, da ora ti seguo, se ti va passa a trovarmi, a presto, Martina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazissimeeee!!!! Vengo a trovarti anche io... :))

      Elimina
  23. te l'ho già detto che mi piace un sacco questa ricetta queste foto e tutto tutto anche io giocavo al lupo mangiafrutta ^^
    ero ritornata per prendermi la ricetta nei prossimi giorni la provo bacio

    RispondiElimina
  24. Tesorooo grazie!!! Fammi sapere....sai quanto è importante il tuo giudizio per me!! :)))

    RispondiElimina
  25. uff mi è venuta durissima!!! :( :( :( ho usato il panetto di lievito non la bustina. devo riprovarla :(

    RispondiElimina
  26. Mi dispiace! :(
    In genere una bustina di lievito equivale a un panetto circa... Forse l'acqua era troppo calda, o troppo dura...
    Mi dispiace veramente tanto!! Se ci riprovi fammi sapere!

    RispondiElimina

Stampa Ricetta

 

Informativa cookie

Partecipo a LSDM